DE
|
EN
Marmo Bianco di Covelano
Cava - Stabilimento - Vendita diretta
Marmo Bianco di Covelano: il migliore del mondo

Grazie alla sua purezza e durezza, il marmo bianco del Parco Naturale dello Stelvio può certamente fregiarsi del titolo di "re del marmo", poiché la qualità e la brillantezza che lo contraddistinguono non hanno eguali.

Se, in passato, l’oro bianco delle Alpi era particolarmente apprezzato dalla famiglia imperiale degli Asburgo, oggi è richiesto e impiegato da rinomati architetti, designer e artisti di tutto il mondo.

Dalla cava al cliente, passando da mani esperte!

La nostra azienda estrae direttamente il marmo per poi tagliarlo, lavorarlo e venderlo presso stabilimento di Silandro:

  • direttamente dal produttore
  • qualità elevata e costante
  • selezione esclusiva
  • rapporto qualità-prezzo eccellente
  • responsabilità dal punto di vista regionale ed ecologico
  • origine controllata

Marmo Bianco di Covelano: il marchio di qualità del Parco Nazionale dello Stelvio.

Il nostro personale di vendita sarà lieto di fornirvi informazioni dettagliate su qualità, selezione e prezzi.
Cultura aziendale
Il fascino di una geologia del tutto particolare

Il marmo bianco del Parco Nazionale dello Stelvio è sempre stato fonte di ispirazione per capolavori e imprese pionieristiche. Stregato dal suo incanto, nel 2007, Burkhard Pohl di Castelbello decise di acquistarne i diritti di estrazione, fondando l’azienda Covelano Marmi Srl. Da allora, una strategia imprenditoriale di successo ha permesso a Burkhard ed Elfriede Pohl, insieme al figlio Peter,

di trasformare questo prodotto di grande qualità in un marchio rinomato a livello mondiale. Le competenze specifiche, le conoscenze specialistiche e la passione per l’oro bianco delle Alpi si riflettono nei rapporti commerciali internazionali dell’impresa. Alla base di questo successo imprenditoriale vi sono due principali obiettivi: massima soddisfazione del cliente e incremento della domanda a livello internazionale.

Responsabilità nei confronti dell’uomo, della natura e della regione

Grazie al Marmo Bianco di Covelano, utenti, artisti, costruttori e architetti possono assaporare la geologia di una delle regioni più belle delle Alpi, avvalendosi nel contempo di uno dei marmi più pregiati e solidi del mondo. La Covelano Marmi Srl rispecchia pienamente la straordinaria storia della sua formazione e il fascino di ogni blocco estratto dalla roccia.

L’escavazione efficiente nel totale rispetto dell’ambiente, la lavorazione nello stabilimento di proprietà e la vendita diretta sono alla base di questo ambizioso progetto aziendale, insieme alla disponibilità ad effettuare investimenti, alla passione e allo spirito innovativo.

Tuttavia, la ricchezza principale dell’impresa è rappresentata dalle persone che vi lavorano, accomunate dall’amore per questa pietra bianca, cui l’azienda riserva molta importanza: grazie alla creazione e al mantenimento di posti di lavoro qualificati in loco, singoli individui e famiglie intere si sentono soddisfatti e sicuri. La responsabilità a livello regionale e le azioni su scala globale vanno dunque di pari passo.

Inoltre, questo magnifico materiale, adatto a costruzioni e lavorazioni, consente di intessere, rafforzare e ampliare preziose relazioni umane, poiché unisce artigiani, artisti, clienti, architetti, responsabili della pianificazione urbana e del territorio.

Marmo Bianco di Covelano: un affascinante frammento di natura che entusiasma e avvicina le persone, consentendo loro di raggiungere obiettivi comuni.

Collaboratori
Qualificati e infaticabili - un team straordinario

L’azienda Covelano Marmi Srl vanta una squadra molto forte, composta da specialisti e professionisti con differenti competenze: ingegneri, cavapietre e lavoratori specializzati nello stabilimento, esperti di marketing e vendite nella sede centrale

Questo lavoro richiede autonomia, spirito di squadra, esperienza, precisione, cura e massima responsabilità; la sicurezza sul lavoro ha la priorità assoluta.

Tutti i collaboratori vengono impiegati su base annuale; il loro lavoro paziente e accurato dà vita al marchio di qualità "Marmo Bianco di Covelano", rappresentandolo in prima linea.


Cava di marmo
Responsabilità per un prodotto di qualità

Il Marmo Bianco di Covelano viene estratto da una delle cave attive più alte d’Europa, a 2.200 metri d’altitudine, sopra Covelano (Val Venosta), nel Parco Nazionale dello Stelvio (Alto Adige, Italia).

Nel panorama mozzafiato delle Alpi, si stagliano tre pareti rocciose: Weißwandl (2.777m), Mitterwandl (2.631m) e Jennwand (2.950m), che ospitano i giacimenti di marmo più esclusivi del mondo

Da queste cave si estraggono ogni anno circa 2.000 metri cubi di pietra bianca della migliore qualità. L’escavazione è tuttavia limitata ai mesi in cui solitamente

non nevica, da maggio a ottobre, a causa dell’elevato rischio valanghe che si registra in inverno, quando, alle altitudini più esposte, le pareti innevate alte fino a otto metri avvolgono i monti.

Grazie allo spirito innovativo e agli elevati investimenti, l’azienda Covelano Marmi Srl persegue un’opera di estrazione sicura per i collaboratori e per l’ambiente, evitando lo sfruttamento della montagna.


Stabilimento di Silandro
Precisione - Forza innovativa - Distribuzione in tutto il mondo
Il re del marmo: il Marmo Bianco di Covelano

In collaborazione con partner e responsabili di progetto locali, eseguiamo i lavori più esclusivi del mondo, oltre che realizzazioni su misura: dal taglio al prodotto finale, per opere di risonanza internazionale.

Marmo Bianco di Covelano: direttamente dalla cava, a magazzino tutto l’anno
  • Lastre: di grande effetto, straordinariamente resistenti al gelo e molto pregiate
  • Spessore: taglio individuale
  • Modul marmo: per pavimentazioni e rivestimenti di interni esclusivi; resistente al gelo in ambienti esterni
  • Blocchi: tagliati su misura
  • Masselli: taglio personalizzato con venature e texture esclusive
  • Pezzi unici: prodotti a mano singolarmente, in modo artigianale
Marmo Bianco di Covelano: immagini rappresentative del più bel marmo del mondo!

Grazie al particolare scanner che abbiamo sviluppato personalmente, siamo in grado di mettere a vostra disposizione tutte le lastre in formato digitale, riportando le misure e riproducendo i colori reali. Queste foto in alta qualità e prive di riflessi vi consentiranno di effettuare valutazioni e scelte in modo sicuro, direttamente dal vostro computer. Architetti e clienti utilizzano solitamente questi file per visualizzazioni 3D e negozi online.

Lastre: immagini in alta risoluzione per un’ampia scelta e offerta:

  • visualizzazione attraverso uno scanner digitale per lastre
  • resa reale dei colori
  • alta risoluzione, senza riflessi
  • indicazione di tutte le misure

Il nostro personale di vendita sarà lieto di fornirvi informazioni dettagliate!

Il miglior marmo del mondo merita la lavorazione migliore

La lavorazione nello stabilimento di nostra proprietà ci consente di garantire grande accuratezza e qualità sempre elevata; il parco macchine annovera esclusivamente strumenti di precisione dei produttori più rinomati e, in parte, è frutto della nostra attività di sviluppo. Tutti gli utensili e le segatrici rispondono perfettamente alle peculiarità del Marmo di Covelano.

Sostenibilità e responsabilità

I processi operativi nel nostro stabilimento sono soggetti a continui controlli e vengono costantemente ottimizzati secondo parametri ecologici ed economici. Attualmente, l’intera area di produzione fa parte di un ciclo idrico chiuso: l’acqua industriale utilizzata per il taglio e la lavorazione viene raccolta, depurata in uno specifico impianto e immessa nuovamente nel ciclo. In questo modo si cattura la maggior parte delle polveri volatili, che non raggiungono né le acque reflue, né l’aria esterna o quella che si respira. L’azienda tutela così i propri collaboratori e le risorse naturali.


Atelier del marmo
Arte e artigianato con lo straordinario Marmo di Covelano

L’oro bianco delle Alpi affascina da sempre gli amanti del marmo, che desiderano arricchire la propria vita e l’ambiente circostante con opere pregiate; artisti e designer ci affidano la produzione artigianale dei loro disegni e modelli.

La maestra scultrice altoatesina Manuela Kaserer, ex professoressa della Scuola di Lavorazione di Pietra di Lasa, dirige ora il nostro Atelier del Marmo, dove produciamo tradizionalmente pezzi unici, nuovi e artistici con il miglior Marmo di Covelano:

  • statue e sculture
  • lapidi commemorative e pietre tombali
  • steli e fontane
  • opere e monumenti sacri
  • decorazioni per giardini e articoli regalo

Il nostro magazzino dispone tutto l’anno di campioni dimostrativi, mentre la produzione avviene conformemente alle richieste dei clienti. Nell’Atelier potrete rivolgervi direttamente a Manuela Kaserer tramite il nostro responsabile di stabilimento.

Nell'anno 1856 iniziava l’estrazione sistematica del marmo a Covelano.

Storia
Marmo altoatesino: un fascino che dura secoli

L’escavazione sistematica del Marmo Bianco di Covelano nella cava del Mitterwandl inizia nel 1856. Prima che Bernhard Schweizer, maestro scalpellino di Monaco, lo facesse estrarre in grandi quantità, si lavoravano solamente blocchi erratici di marmo bianco puro, molto apprezzato già allora. Tra il 1866 e il 1881, i diritti di estrazione del marmo a Covelano erano di proprietà dello scultore Johannes Steinhäuser di Karlsruhe, cui seguirono le aziende di Vienna “Union Baugesellschaft”, “Zeller & Co.” e “Eduard Hauser”. 

Dal 1921 al 1959/60, gli scavi vennero interrotti a causa delle guerre mondiali, per essere poi ripresi dalle aziende “Lasa Marmo” (fino al 1999) e “Tiroler Marmorwerke GmbH” (dal 2005). Nel 2007 i diritti della Cava di Covelano furono poi acquisiti dall’altoatesino Burkhard Pohl. Questa famiglia imprenditoriale, ammaliata dalla pregiata pietra bianca, decise di fondare la Covelano Marmi Srl, per diffondere le molteplici forme espressive del marmo in ambito architettonico, artistico e artigianale.

L’oro bianco per governanti e papi

Il marmo stimola da sempre la fantasia e l’ingegno delle popolazioni che vivono nelle vicinanze delle sue cave: la Val Venosta (Alto Adige), infatti, è ricca di testimonianze millenarie del suo legame con questa magnifica pietra bianca. Menhir preistorici e pietre miliari romane, su quella che una volta era la Via Claudia Augusta, ne sono esempi straordinari.

Durante il Medioevo, nel Tirolo e nelle aree circostanti, questa roccia di pregio si utilizzava invece per impreziosire chiese, fortezze e castelli, nonché per la realizzazione di portali, archi di trionfo, colonne, bassorilievi e sculture. All’inizio del XVI secolo, in Val Venosta si sviluppò uno stile scultoreo ben definito e strettamente legato al territorio, che portò alla produzione di molte opere d’arte. Degni di nota sono le belle arcate di Castel Taranto, le opere del castello di Montani di Sopra e di Castel Coira, a Sluderno. Non si può inoltre tralasciare il bassorilievo del 1700 “La regina delle rose” a Laces che, nonostante i suoi 300 anni, diffonde l’originario bianco splendore del marmo con cui è stato realizzato.

I reggenti delle corti viennesi apprezzavano molto la pietra bianca dell’Alto Adige; la utilizzarono infatti per la creazione di numerosi capolavori, che ancora oggi ammaliano i loro fruitori. Tra questi, il monumento per il poeta Grillparzer, nei giardini pubblici di Vienna (realizzato da Kundmann e Weyr), e il gruppo di figure “La potenza della terra” (Hellmer) e “La potenza del mare” (Weyr), esposti nel palazzo imperiale, sempre a Vienna.

La bianca pietra altoatesina ha dato vita a notevoli opere d’arte anche in Germania, tra cui i due leoni bianchi che adornano la Loggia dei Marescialli a Monaco e il monumento al generale Moltke a Berlino (1903/04). Già come blocco grezzo, questo monumento eccedeva le capacità di allora: con un volume di circa 30 metri cubi e un peso di oltre 80 tonnellate, il colosso di pietra dovette essere portato a valle con un immenso sforzo muscolare.

Un esempio è costituito dalla pietra tombale di Papa Pio IX nella chiesa di San Lorenzo fuori le Mura (Roma).

Il Marmo Bianco di Covelano oggi, rappresentanza e ambienti di grande pregio

Se, in passato, l’oro bianco delle Alpi si utilizzava prevalentemente nel settore artistico, oggi la maggior parte del marmo estratto trova impiego in architettura, per interni di lusso e facciate di rappresentanza: hotel e strutture wellness, edifici aziendali e sedi governative, case private e abitazioni sono impreziositi dal nostro marmo. La soddisfazione è garantita.